Padre Pio nasce a Pietrelcina in una modesta e umile casetta di voco Storto Valla numero 32, il 25 maggio 1887. I genitori, i coniugi Forgione lo chiameranno Francesco. Conveniunt rebus nomina saepe suis, spesso i nomi sono appropriati alle cose/persone cui appartengono. Mai questa locuzione latina è stata più confacente  a quella che sarà la vita del futuro Padre Pio. Il piccolo Francesco crescerà alla scuola del Poverello d’Assisi, ne seguirà le orme e il suo carisma. Per ricordare quell’evento di 127 anni fa dal 22 al 26 maggio ci saranno una serie di appuntamenti ad iniziare con il triduo di preparazione tenuto da tre novelli diaconi che si concluderà con la “Giornata del Malato” del 24 e la rappresentazione teatrale sulla vita di Padre Pio, organizzata dal Comitato “Presepe Vivente”. Il 25, giorno della nascita, momento centrale della festa sarà la solenne Eucaristia celebrata dal M. R. padre Mauro Jöhri, Ministro generale dell’Ordine cappuccino internazionale, riconfermato nel 2012, per il secondo mandato, docente di Dogmatica e Teologia fondamentale, della Provincia cappuccina Svizzera. E il 26 maggio il nostro Ministro provinciale Fr. Francesco D. Colacelli ricorderà il battesimo di Padre Pio nella solenne Eucarestia che si concluderà con l’atto di affidamento dei bambini al santo di Pietrelcina.

Vi aspettiamo per vivere insieme un momento di gioia fraterna nella comune devozione a Padre Pio.

Leggi nella locandina il programma completo

1

Close
Clicca "Mi piace"
alla nostra pagina Facebook